HomeSportCome ritrovare il benessere di corpo e mente a ogni età con...

Come ritrovare il benessere di corpo e mente a ogni età con il running, sport che fa bene a tutti

La passione per il running è sempre in auge non solo nei più giovani, ma anche nelle persone di mezza età. C’è chi si approccia per la prima volta a questo sport con entusiasmo, consono dei sacrifici da fare per iniziare a praticarlo e ci sono persone che con cadenza costante escono a correre, consapevoli dei tanti benefici del running.

Gli effetti del running sullo stress e sulla tensione nervosa

In molti Paesi vi è l’abitudine di alzarsi presto al mattino e, prima di recarsi al lavoro, andare a correre per almeno 30 minuti. Dopo un breve riscaldamento, il running all’aria aperta favorisce il risveglio muscolare e ossigena la mente, respirando aria pura. Sembra che la corsetta mattutina possa predisporre la persona ad affrontare meglio l’intera giornata. In Italia, però, vige l’abitudine contraria, ovvero quella di dedicare al running uno spazio preserale. In questo caso, l’effetto benefico lo si ha sullo stress accumulato durante il giorno: fare jogging aiuta a smaltire le tensioni, liberando la mente prima di rientrare a casa.
Correre, allontana, quindi, i pensieri negativi rappresentando una valvola di sfogo importante per poter ripristinare il proprio equilibrio mentale ed emotivo. Inoltre, favorisce la capacità di concentrazione e l’autocontrollo, soprattutto se si pone uno sguardo attento agli obiettivi di tempo, distanza e andatura.

Come ritrovare il benessere fisico con la corsa

La corsa favorisce sicuramente la salute fisica e lo stato del corpo. Non è un caso che il running venga consigliato anche in ambiente indoor con l’ausilio di un tappeto, per accelerare un recupero muscolare e, lo stesso, si può dire dell’attività outdoor.
Correre aiuta a perdere peso e bruciare grassi, a patto che l’attività si protragga per oltre 20-25 minuti: infatti, è solo dopo questo tempo che il corpo umano inizia ad attingere dalle riserve accumulate, mentre prima si serve dell’energia rilasciata dagli zuccheri. In questo caso, la possibilità di perdere peso dipende soprattutto dalla costanza dell’attività: per raggiungere l’obiettivo, il piano di allenamento dovrebbe prevedere almeno 2-3 uscite settimanali, a seconda dei casi e dello stato di salute del soggetto. L’avvicinamento al running avviene con percorso progressivo, da sviluppare con un personal trainer o un fisioterapista, per poter iniziare un’attività nella maniera corretta e portarla avanti, ponendo attenzione anche al livello del battito cardiaco, il quale dovrebbe stare tra il 60% e il 75% del suo massimale.

La corsa favorisce anche il benessere respiratorio e rientra tra le cosiddette sessioni cardio, il cui obiettivo è il miglioramento della respirazione sottoponendo il cuore a sforzi controllati che mantengono in allenamento l’intero sistema cardiovascolare.
Un altro obiettivo della corsa è dare alla muscolatura il giusto tono: gambe e glutei verranno rassodati dall’attività aerobica costante e migliorerà anche la postura della schiena.

Infine, è importante praticare il running nel modo giusto per il bene della salute del runner, soprattutto se amatoriale o principiante: correre fa bene al corpo e alla mente, a patto che lo si faccia conoscendo i propri limiti e con delle scarpe adeguate, onde evitare effetti collaterali deleteri per il fisico. In alcuni casi è consigiabile svolgere preventivamente un’analisi del piede in modo da poter scegliere la calzature migliori o correttive.

Quindi, grazie alla corsa, è possibile ritrovare il benessere fisico e psichico e ottenere molti vantaggi per la propria salute:

  • perdere peso;
  • mantenere la muscolatura tonica;
  • eliminare lo stress e le tossine in eccesso;
  • ottimizzare la respirazione;
  • trascorrere del tempo all’aria aperta;
  • migliorare la circolazione del sangue;
  • ottenere effetti benefici per il cuore;
  • liberare la mente.