HomeBenessereLe tisane amiche della salute, per un benessere fisico e psichico

Le tisane amiche della salute, per un benessere fisico e psichico

Ogni momento è perfetto per sorseggiare una buona tisana, dissetante in estate oppure ben calda nelle più fredde serate invernali. Oltre al piacere di degustare una tisana, è importante sapere che dietro ognuna di queste bevande si celano piante, erbe o spezie dalle importanti proprietà benefiche, che producono effetti positivi sia sul fisico che sulla psiche. Sin dal passato, i popoli hanno fatto ricorso a Madre Natura per curare i loro malanni con antichi rimedi, molti dei quali tisane naturali che sono ancora oggi ampiamente utilizzati per curare lievi disagi.

Ingredienti naturali per tisane benefiche: dallo zenzero al finocchio

La radice di zenzero, grazie al suo inconfondibile sapore esotico, è uno degli ingredienti più utilizzati per preparare tisane amiche della salute, grazie alle sue proprietà astringenti, antinfiammatorie ed espettoranti. Una tisana allo zenzero aiuta la digestione, contribuisce a eliminare i gas gastrointestinali e rafforza il sistema immunitario. Allo zenzero si può aggiungere anche un pizzico di curcuma, la quale rafforza le sue proprietà benefiche, aggiungendovi un importante azione antiossidante.
Chi desidera una tisana detox, magari dopo un periodo di abbuffate a tavola, può preparare una tisana a base di limone, tarassaco e mirtillo. L’agrume si fa apprezzare essendo un importante multivitaminico, mentre il tarassaco esercita un’azione purificante, digestiva e diuretica.

Per rendere più gradevole il sapore di questa pianta, si consiglia l’aggiunta del mirtillo rosso dalle proprietà antiossidanti.
Una tisana a base di ginepro sprigiona tutti i suoi benefici antireumatici e antisettici: è un rimedio noto sin dal XIX secolo e si prepara semplicemente aggiungendo all’acqua calda le bacche di ginepro precedentemente schiacciate. Questa bevanda aiuterà anche a favorire la diuresi, a curare la tosse e prevenire i fastidiosi bruciori di stomaco.
Gli antichi egizi invece, per digerire meglio preparavano tisane a base di finocchio: questa tisana riduce anche meteorismo e aerofagia, donando così un certo benessere a livello intestinale.

Dalla camomilla alla malva

Una delle tisane più bevute è quella a base di camomilla, nota per favorire il sonno e distendere i nervi: eppure non tutti sanno che la camomilla esercita anche un efficace azione digestiva e antinfiammatoria, aiutando dunque a lenire i leggeri mal di testa.

Una buona idea è quella di potenziare gli effetti della tisana alla camomilla aggiungendovi il tiglio oppure l’anice, il quale, oltre ad avere effetti calmanti, contrasta le coliche addominali, il meteorismo e i crampi allo stomaco.
Anche la tisana alla lavanda è molto amata per via del suo profumo inconfondibile, ma anche per la sua capacità di contrastare l’insonnia e l’ansia lieve. Le proprietà della lavanda sono legate alla presenza dei flavonoidi e dell’acido ursolico. Una valida alternativa alla lavanda è rappresentata dalla melissa, i cui benefici si riversano soprattutto sul sistema nervoso e sull’umore, senza dimenticare le capacità di una tisana alla melissa di rilassare le pareti dello stomaco.
Chi desidera curare i malanni stagionali con annessa tosse e bronchite, può optare per una tisana balsamica all’eucalipto, oppure alla malva, ottima anche contro le infiammazioni del tratto urinario.
Contro le emicranie, il mal di denti e le infiammazioni del cavo orale si consiglia invece, la tisana alla menta: si tratta di un vero toccasana dalle proprietà analgesiche e dissetanti, perfetta da consumarsi soprattutto in estate, grazie al suo gusto particolarmente rinfrescante.