HomeBenessereLe proprietà terapeutiche dell'aloe vera

Le proprietà terapeutiche dell’aloe vera

Le piante sono da sempre considerate una materia prima preziosa per realizzare prodotti di bellezza e medicinali omeopatici per il benessere del nostro organismo.

Tra queste una delle più impiegate è l’aloe vera, da sempre considerata miracolosa per le sue numerose proprietà benefiche e terapeutiche. In questa guida indicheremo alcuni degli impieghi più diffusi.

Cos’è l’aloe vera

Si tratta di una pianta officinale originaria dell’America meridionale ma che si adatta a qualsiasi condizione climatica e pertanto si può coltivare ovunque.

Le sue foglie carnose sono provviste di spine e possono raggiungere i 60 cm di lunghezza e contengono la preziosa polpa utilizzata nelle preparazioni. Questa sostanza viscosa infatti contiene numerose sostanze benefiche, tra cui proteine, enzimi, vitamine e minerali.

I diversi usi dell’aloe vera e le sue proprietà terapeutiche

L’aloe vera è impiegata nella preparazione di molti prodotti medicali e non solo. Per esempio è utilizzato sotto forma di gel, sia puro sia come ingrediente aggiuntivo, poiché è particolarmente richiesto per le sue proprietà anti-aging da chi ha problemi di pelle secca e come trattamento dopo sole.

L’aloe ha anche effetti cicatrizzanti ed è adatto in caso di scottature, ferite e lesioni della pelle.
La polpa ricavata dalle foglie di aloe vera inoltre può essere ingerita dopo un’adeguata diluizione in acqua; si trova anche sugli scaffali dei supermercati. Il succo di aloe rappresenta un integratore multivitaminico, idratante e mineralizzante.

Una tipologia di succo è arricchito anche delle foglie di aloe e ha un aspetto giallognolo: questo è utilizzato come purgante. È necessario assumerlo in dosi molto basse poiché le sue componenti hanno una forte azione lassativa.

Tra i tanti effetti benefici che questa pianta miracolosa ha sulla nostra salute si possono anche citare:

  • rafforzamento delle difese immunitarie;
  • azione disintossicante e depurativa
  • analgesica, antipiretica, antidolorifica ed analgesica;
  • coagulante e rigenerante dei tessuti, soprattutto in caso di dermatiti ed escoriazioni;
  • idratante.

Alcuni studi non confermati attribuiscono all’aloe vera anche proprietà antineoplastiche, vale a dire antitumorali grazie ad alcune sostanze chimiche presenti nella pianta. L’aloe-emodina è infatti una molecola che è stata attenzionata dagli studiosi per la sua attività di contrasto contro specifiche forme tumorali. Tuttavia si tratta solo di osservazioni e non di ricerche confermate.

Inoltre agisce come antibiotico naturale grazie alla capacità di contrastare infezioni e il proliferare di batteri.

Possibili controindicazioni dell’aloe vera

Le preparazioni a base di piante medicinali come appunto l’aloe vera, sono indicate proprio perché il loro utilizzo non implica effetti collaterali. Particolari raccomandazioni però devono essere fatte a coloro che soffrono di allergie, al fine di evitare incorrere in reazioni anche gravi fino allo shock anafilattico.

Per quanto riguarda l’assunzione di aloe vera, questa può provocare qualche effetto indesiderato quando viene consumata sotto forma di succo. In questi casi infatti potrebbe non essere stata eliminata l’aloina presente nella polpa dell’aloe e questa sostanza è particolarmente irritante per il sistema gastrointestinale. In questa eventualità, potrebbero verificarsi disturbi come bruciore di stomaco, crampi e diarrea.

È bene ricordare che nonostante i numerosi benefici, l’aloe vera non è un farmaco ed è consigliato il parere di un professionista prima di affidarsi a questa soluzione naturale.