HomeBenessereCome prevenire ed eliminare definitivamente i peli incarniti

Come prevenire ed eliminare definitivamente i peli incarniti

Quando si depilano alcune zone del corpo, possono formarsi dei peli che crescono sottopelle, chiamati peli incarniti, che causano rossore, gonfiore, prurito e, in alcuni casi, anche lesioni. Per prevenire ed eliminare i peli incarniti vi sono tantissimi rimedi e prodotti, vediamo insieme quali sono.

Perché si formano i peli incarniti

I peli incarniti si formano soprattutto per una depilazione frettolosa in una zona del corpo particolarmente delicata. Con la ceretta o il rasoio si può, in alcuni casi, esercitare una forte pressione sulla pelle e il pelo non viene rimosso, ma tende a crescere sottopelle, provocando gonfiore, prurito e rossore. I peli incarniti si formano soprattutto nelle zone più sensibili del corpo, come l’inguine o le ascelle, ma una depilazione troppo veloce e maldestra può provocarli anche sulle gambe o sul viso. Per prevenire la comparsa dei peli incarniti si può usare la depilazione laser o prestare più attenzione durante l’epilazione con la cera o con il rasoio.

Come eliminare i peli incarniti con la pinzetta

Se si hanno dei peli incarniti e la pelle appare gonfia e arrossata, per eliminarli bisognerà utilizzare la pinzetta. Dopo aver disinfettato la pinzetta, basterà premere sulla pelle e cercare di estrarre il pelo, tirando con forza. In alcuni casi, il pelo può essere collocato in profondità, quindi sarà necessario forare lo strato superiore della pelle e cercare di raggiungere la punta per estrarlo completamente. Completata la rimozione dei peli incarniti, vi suggeriamo di disinfettare con cura la zona trattata, per evitare che si formino lesioni o infiammazioni cutanee.

Usare il guanto di crine

Estrarre i peli incarniti con la pinzetta può essere un’operazione lunga e dolorosa, quindi, se si vogliono eliminarli, si può anche usare il guanto di crine. Durante la doccia o il bagno, infilate il guanto di crine e applicate sul corpo del bagnoschiuma, poi passatelo sulla superficie dove sono presenti dei peli incarniti per rimuoverli. L’acqua calda e i vari passaggi con il guanto di crine favoriranno la fuoriuscita del fusto del pelo dalla pelle.

Scrub per prevenire ed eliminare i peli incarniti

Per prevenire la formazione dei peli incarniti, prima di depilarsi è opportuno applicare sulle gambe e sull’inguine uno scrub, massaggiare la pelle e poi risciacquare con acqua tiepida. Lo scrub elimina completamente le cellule morte e favorisce la naturale crescita dei peli, riducendo la comparsa di quelli incarniti. Lo scrub corpo può essere utile anche per rimuovere i peli incarniti: basterà applicarlo durante la doccia e massaggiare con vigore la zona interessata. La pelle sarà più morbida ed elastica e sarà più semplice rimuoverli con la pinzetta.

Eliminare i peli incarniti con olio evo e sale

Uno dei rimedi naturali più efficaci per rimuovere i peli incarniti dalle gambe o dalle altre zone sensibili, consiste nel preparare una soluzione a base di olio extravergine di oliva e sale grosso. In una ciotola, aggiungete un cucchiaio di sale grosso e 2-3 cucchiaini di olio evo, mescolate fino a ottenere un composto abbastanza omogeneo e applicate sulla zona dove sono presenti i peli incarniti. Massaggiate con movimenti circolari e delicati e, in seguito, risciacquate con acqua calda, per eliminare le tracce di olio e sale. Per rendere più piacevole l’esfoliazione, invece del sale grosso potete utilizzare del sale marino fino, che eliminerà comunque tutti i peli presenti sottopelle.