HomeBenessereCombatti la dermatite atopica senza ricorrere a prodotti chimici, affidandoti ai rimedi...

Combatti la dermatite atopica senza ricorrere a prodotti chimici, affidandoti ai rimedi naturali della nonna

La dermatite è una condizione della pelle in sofferenza, che porta a una desquamazione del primo strato, a un prurito costante e a un continuo arrossamento, soprattutto in alcune particolari condizioni atmosferiche.
I motivi per i quali la patologia si sviluppa sono molteplici, il primo è di natura psicosomatica.
La cute, infatti, tende a subire l’umore e le giornate negative, sfogando rabbia e frustrazione con imperfezioni ed episodi di questo genere.
Inoltre, sono diversi fattori esterni ad influire, come il freddo invernale, il fumo, il polline, gli acari, i peli di alcuni animali, le allergie in generale e anche un’alimentazione povera di vitamine e di liquidi.
Se soffri spesso di dermatite, oltre a migliorare le tue abitudini di vita, puoi decidere di affidarti a rimedi naturali e provenienti dalle piante officinali più note che, se combinate nella maniera corretta, sono in grado di alleviare i sintomi e farli sparire del tutto.

I rimedi naturali contro la dermatite atopica

– I fiori di camomilla: è noto come questa pianta offra un’azione calmante per la pelle, andando a lenire gli arrossamenti e in generale calmando le infiammazioni.
È possibile mettere i fiori in infusione e ottenere così un liquido caldo, da porre sulla zona con un batuffolo di cotone in maniera delicata, ripetendo l’operazione ogni sera per massimizzare l’effetto.

– I mirtilli: oltre a proporre un’azione antiossidante molto efficace, che previene l’invecchiamento cutaneo, non tutti sanno che il mirtillo tende a sfiammare se applicato direttamente sulla parte colpita dalla dermatite.
Potrai infatti frullarlo e sfruttare le proprietà di una maschera benefica e dall’odore gradevole.

– L’aloe vera: per quanto concerne i rimedi naturali, l’aloe vera è un vero e proprio toccasana per ogni genere di problema che riguarda la pelle, dalle scottature alle infiammazioni.
Per questo si presta anche al trattamento della dermatite, atopica e seborroica, portando a un effetto calmante ma allo stesso tempo anche riequilibrante.
La pelle secca del viso necessita infatti di essere idratata senza però ungerla e la pianta offre questa azione nel tempo.
Potrai anche coltivarla direttamente in terrazza e spremere la foglia grassa all’occorrenza sulla parte lesa.

– L’olio di mandorle dolci: sia se soffri di dermatite, sia che la tua pelle sia a tendenza secca e squamosa, l’olio di mandorle è perfetto per il suo trattamento.
Non è infatti troppo unto e aggressivo, ma idrata in profondità i tessuti lasciando una piacevole sensazione vellutata.
Potrai comprarlo direttamente in erboristeria ed applicarne poche gocce alla volta, massaggiando con movimenti circolari per tonificare la cute.

– Il miele: oltre ad essere un emolliente naturale, il miele ha un’azione decongestionante, penetrando negli strati della cute e lenendo ogni genere di infiammazione con delicatezza.
Se mischiato a poca acqua tiepida, si trasforma in un impacco benefico per ogni parte del volto, con azione antiage e decongestionante, trattando i rossori e la cute screpolata già dopo pochissime applicazioni.

– La liquirizia: questo ingrediente viene spesso utilizzato nella formulazione di creme per il volto, in quanto la sua azione stimola la rigenerazione cellulare, portando alla formazione di nuovi strati sani di pelle.
Questo avviene in particolare in presenza della dermatite, che presenta delle aree screpolate e rosse.
La liquirizia può essere assunta sotto forma di golosa bevanda, all’interno del tè, oppure trattata in gocce in erboristeria per un effetto mirato.
Il consiglio è di massaggiare l’estratto ogni sera, così non solo da trattare il problema ma anche da prevenirlo in futuro.