HomeBellezzaTutti i rimedi naturali per sbiancare i denti a casa

Tutti i rimedi naturali per sbiancare i denti a casa

Il bianco naturale dei denti, con il passare del tempo, tende ad ingiallire. Questo è dovuto soprattutto a quello che mangiamo e beviamo, in particolare tè, caffè e cioccolato, sono tra i nemici numero uno del nostro sorriso. Grazie ad alcuni rimedi naturali è possibile tornare a far splendere i nostri denti, ma bisogna sempre prestare attenzione. Lo smalto va rispettato, pertanto non si devono utilizzare sostanze troppo aggressive. Per ottenere risultati efficaci, poi, è necessario essere costanti, perché gli effetti non saranno immediati come potrebbe essere lo sbiancamento effettuato dal proprio dentista. Infine, tenete ben a mente che i rimedi fai da te sono sconsigliati in caso di recessione gengivale e ipersensibilità.

Come sbiancare i denti a casa

1. Bicarbonato di sodio
Si tratta di uno dei rimedi più efficaci per sbiancare i denti, infatti, è anche uno degli ingredienti principali dei dentifrici. Spazzolando i denti con del bicarbonato di sodio consente di ottenere un ottimo effetto sbiancate, soprattutto per via della presenza dei microgranuli presenti al suo interno. Questo metodo può essere utilizzato al massimo una volta a settimana, altrimenti potrebbe risultare troppo aggressivo per lo smalto. Basta aggiungere un velo di bicarbonato sullo spazzolino umido e spazzolare per qualche minuto in maniera delicata. I risultati sono visibili fin dal primo lavaggio.

2. Salvia
La salvia è un’erba aromatica utilizzata fin dall’antichità per sbiancare i denti e avere un alito fresco. Si consiglia di strofinare direttamente sui denti una foglia di salvia o, in alternativa, utilizzarla per la preparazione di dentifrici fai da te. Tra i vantaggi di utilizzare la salvia, c’è quello di rimuovere in maniera efficace eventuali macchie, è un ottimo rimedio per l’alitosi, svolge un’ottima funzione sbiancante ed è anche leggermente antibatterica. Tuttavia, anche in questo caso, non bisogna esagerare, poiché potrebbe aumentare la sensibilità dentinale, basta ripetere l’operazione un paio di volte a settimana.

3. Succo di limone
Il succo di limone rappresenta un ottimo rimedio naturale per eliminare in maniera efficace le macchie gialle, causate dal fumo o dal caffè. Proprio come il bicarbonato, possiede un elevato potere sbiancante, ma non può essere utilizzato frequentemente perché acido. È possibile utilizzare un bicchierino di succo di limone e un cucchiaino di bicarbonato e intingere lo spazzolino. Dopodiché procedere con lo spazzolamento e risciacquare. Il metodo del succo di limone può essere messo in pratica solo una volta al mese, magari alternandolo alla buccia del limone sfregata direttamente sui denti.

4. Olio essenziale di cocco
L’olio essenziale di cocco possiede diversi benefici, tra cui quello di sbiancare i denti e si può trovare facilmente in erboristeria. Per utilizzarlo è sufficiente diluire 3 o 4 gocce in acqua e risciacquare dopo esservi lavati i denti con il dentifricio. A differenza degli altri metodi, questo non presenta particolari controindicazioni, per questo si può utilizzare anche quotidianamente.

5. Fragole e mele
Anche la frutta può essere utile per sbiancare i denti naturalmente, in particolare le fragole e le mele. Questi frutti contengono acido malico, una sostanza particolare che sembra avere delle proprietà sbiancanti. Per utilizzarli basta schiacciare una fragola e ridurre in purea una mela e aggiungere uno di questi due frutti sullo spazzolino da denti e strofinare. Questo rimedio non va applicato più di una o due volte al mese, poiché l’acido malico, a lungo andare, può intaccare lo smalto.