HomeBellezzaSculpting make-up e Highlighting, le migliori tecniche di Contouring

Sculpting make-up e Highlighting, le migliori tecniche di Contouring

Il contouring è una delle tecniche di make-up attualmente più in voga, che consente di correggere le imperfezioni del viso ed esaltarne i punti di forza, lavorando sapientemente su luci e ombre.

In questo articolo, andremo alla scoperta di due pratiche irrinunciabili, che fanno parte della macrocategoria del contouring: lo sculpting e l’highlighting. Vediamole insieme.

Scolpire il viso con lo sculpting

Lo sculpting è una tecnica di make-up finalizzata a scolpire il viso, con l’obiettivo di addolcirne i tratti poco armoniosi e mettere in evidenza i punti strategici.

Per fare un esempio, una mascella troppo spigolosa o un naso eccessivamente largo potranno essere corretti, allo stesso modo una bella fronte o degli zigomi ben equilibrati potranno essere messi in luce, tutto grazie allo sculpting. In sostanza, questa tecnica di make-up rimodella il viso dandogli un aspetto grazioso e raffinato.

Star del calibro di Jennifer Lopez e Irina Shayk hanno fatto dello sculpting la loro make-up routine quotidiana, estasiate dal risultato perfettamente armonico e ringiovanente del viso. Questa tecnica, infatti, è ideale anche per celare l’aria di stanchezza o per correggere alcuni lineamenti che, con l’età, iniziano a cedere.

6 step da seguire per realizzare lo sculpting

In molti pensano che solo make-up artist professionisti siano in grado di realizzare lo sculpting. In questo paragrafo, scopriremo che – al contrario – tutte possiamo riuscirci, dedicando attenzione e impegno nel seguire gli step da compiere.

Il primo passo è senza dubbio munirsi dei prodotti indispensabili: un fondotinta, la terra, meglio se composta da una nuance più chiara e una più scura, un illuminante e l’immancabile blush. Lo sculpting si realizza rigorosamente attraverso specifici pennelli, pertanto assicuriamoci di avere quelli più adatti.

Come abbiamo accennato, questa tecnica di contouring prevede che si individuino punti da oscurare e punti da illuminare. Vediamo insieme i passaggi da seguire attentamente.

1) Stendere il fondotinta in crema, applicandolo delicatamente e uniformemente su tutta la superficie del viso.

2) Procedere con la terra. Sarà necessario utilizzare la nuance più scura nella zona sotto lo zigomo. Se non troviamo il punto esatto, è sufficiente pronunciare la lettera O davanti allo specchio, la concavità che verrà a crearsi sarà esattamente la parte da coprire con la terra scura. Procediamo, dunque, realizzando una striscia orizzontale con una leggera inclinazione verso il basso. Poi dedichiamoci al mento, colorando con la terra scura la punta, per renderlo meno spigoloso. Se possediamo una fronte alta, dovremo applicare un po’ di terra sopra le tempie, ai lati. In presenza di un naso largo, potremo stringerlo realizzando due strisce che corrono ai lati dell’osso piramidale.

3) Fatto questo, è il momento di compensare le zone scure con la creazione di aree più leggere, grazie alla nuance chiara della nostra terra. In caso non si possieda un doppio colore, è possibile utilizzare il correttore, purché sia tenue. Realizziamo i punti luminosi ai lati del naso e sotto agli occhi, per dare luce al viso.

4)Sempre con la nuance chiara, lavoriamo in parallelo alle strisce scure realizzate precedentemente: sotto le guance, lungo l’osso verticale del naso, sul mento e al centro della fronte, enfatizzando i nostri punti strategici.

5) Procediamo quindi con il passaggio dell’illuminante, applicandolo nella zona superiore dello zigomo, in prossimità degli occhi, tracciando una C che parte dall’angolo esterno dell’occhio verso le tempie.

6) A questo punto, non resta che impreziosire le gote con l’immancabile blush.

Il nostro sculpting è completo! Proseguiamo ora alla scoperta di un’altra tecnica irrinunciabile: l’highlighting.

Highlighting, la tecnica perfetta per illuminare il viso

L’effetto luminoso è una vera e propria tendenza del momento, una moda ormai irrinunciabile per le star di Hollywood, sempre impegnate ad apparire splendenti e raggianti, con un incarnato dall’aspetto perfettamente naturale.

Il protagonista di questa tecnica di make-up è l’illuminante, da applicare in zone strategiche della faccia, per sottolinearne i punti di forza e correggere tutte le imperfezioni, in poche e semplici mosse.

Come realizzare l’highlighting perfetto

Come sempre, prima di truccarci, è bene che il nostro viso sia perfettamente deterso e asciutto. Fatto questo, dovremo chiarirci le idee sulle aree da illuminare. Possiamo scegliere gli zigomi, gli occhi o le labbra, per esempio. L’essenziale è che il make-up non venga steso indiscriminatamente e che venga dosato con estrema parsimonia. Per un’applicazione corretta, è consigliabile utilizzare i polpastrelli, picchiettando delicatamente il trucco sulle zone scelte.

Vediamo insieme tre esempi highlighting.

1) Per avere uno sguardo aperto e pieno di luce, si deve procedere stendendo il nostro illuminante nell’angolo interno dell’occhio.

2) Se si vogliono privilegiare maggiormente gli occhi, è possibile applicare l’highlighter al centro della palpebra: lo sguardo sarà ancora più penetrante.

3) Per avere delle labbra voluminose e accattivanti, è consigliato illuminare il margine inferiore della bocca.

Chi in casa non ha un highlighter può sperimentare un ombretto shimmer, purché abbia una nuance più chiara possibile.

In questo articolo, abbiamo scoperto gli effetti sorprendenti di due tecniche di contouring davvero imperdibili. Non ci resta che testare lo sculpting e l’highlighting, per dare nuova luce al nostro viso e correggere tutte le imperfezioni, valorizzando i nostri punti di forza.