HomeBellezzaPerché utilizzare l'autoabbronzante per avere una pelle liscia e luminosa, priva di...

Perché utilizzare l’autoabbronzante per avere una pelle liscia e luminosa, priva di imperfezioni e discromie

Se vuoi avere un colorito sano e luminoso in ogni stagione dell’anno o semplicemente desideri preparare la pelle all’esposizione solare, utilizzare delle buone gocce di autoabbronzante, scelto tra i marchi più moderni e apprezzati, potrebbe rivelarsi la soluzione vincente.
Vediamo nello specifico di cosa si tratta, come usarlo e soprattutto quali sono i vantaggi che sarebbe un vero peccato perdere, sia in estate sia in inverno.

In cosa consiste l’autoabbronzante

L’autoabbronzante moderno consiste in una sostanza che contiene microparticelle, capaci di reagire con il sole e scurire la pelle in maniera graduale.
Rispetto al passato il risultato è decisamente naturale e uniforme, senza che si creino delle antiestetiche macchie di colore, che si formano quando non si spalma bene il prodotto.
Solitamente la texture è cremosa o spray, con questa seconda ipotesi che permette di nebulizzare la sostanza e distribuirla al meglio su tutta la superficie.
Oltre agli agenti abbronzanti, questa soluzione contiene anche degli oli idratanti e lenitivi, così da avere sempre una cute liscia e compatta in ogni stagione dell’anno, compreso l’inverno in cui gli agenti atmosferici possono inaridire.
In estate si tende a preferire, invece, una formula più leggera, che possa compiere il proprio lavoro senza di fatto ungere o ingrassare l’epidermide, creando delle discromie e favorendo la comparsa di piccoli brufoletti sotto pelle.
Vediamo, quindi, come applicare il prodotto correttamente per un effetto chic ed elegante.

Come utilizzare l’autoabbronzante

Rispetto al passato, utilizzare oggi l’autoabbronzante si rivela un’operazione davvero semplice, poiché si tratta di un prodotto dalla texture migliore, che si stende senza accumularsi in alcune aree.
In particolare, il problema delle prime creme era quello di realizzare delle macchie di iperpigmentazione, poi difficili da mandare via se non attendendo i giorni necessari per farle sbiadire.
Potrai optare per la formula della lozione, che si spalma con facilità, avendo l’accortezza di non lasciare scoperto nemmeno un centimetro di volto, soprattutto l’ovale esterno e il collo, per creare continuità di colore.
Molto interessanti sono anche le formulazioni spray, che aderiscono meglio alla cute e soprattutto permettono di raggiungere anche le aree più difficili, come quelle in prossimità delle orecchie.
Il risultato sarà estremamente naturale e privo di imperfezioni, con la formula idratante che donerà un boost ulteriore di nutrimento, potendo sostituire la solita crema dalla consistenza troppo ricca.

I vantaggi dell’autoabbronzante

Coloro che utilizzano abitualmente l’autoabbronzante si rivelano estremamente soddisfatti del risultato ottenuto, poiché i vantaggi sono numerosi.
In primo luogo, è possibile contare tutto l’anno su un risultato liscio e uniforme, un colorito radioso che trasmette luminosità e buona salute.
Anche in pieno inverno, se si ha un evento formale o glamour dove si vuole apparire al top, questa è la modalità vincente.
Un autoabbronzante dalla texture giusta è anche in grado di andare a coprire tutte le discromie, lenendo la presenza dei piccoli brufoletti e delle macchie di iperpigmentazione.
Le varianti attuali si asciugano molto rapidamente e non lasciano l’antiestetico alone aranciato, che in passato rendeva troppo artificiale il risultato.
La sostanza tendeva, infatti, a reagire e imbrunire la pelle in modo sempre uguale, mentre oggi le componenti si adattano alla carnagione e la scuriscono in maniera decisamente graduale, andandosi a uniformare allo specifico incarnato.
Non rinunciare, quindi, all’abbronzatura, opta però per una variante top di gamma.