HomeBellezzaPeli superflui? Ecco come rallentarne la crescita con dei rimedi naturali fai...

Peli superflui? Ecco come rallentarne la crescita con dei rimedi naturali fai da te

L’estate è ormai iniziata e la necessità di eliminare i peli superflui si fa sentire sempre di più. Esistono diversi rimedi naturali, alternativi alla classica ceretta o al moderno epilatore a luce pulsata, per ritardare la crescita e dire addio agli odiosi peli indesiderati. Scopriamone insieme qualcuno!

Ricetta con il dentifricio

Una ricetta fai da te, davvero efficace per rimuovere i peli del corpo, è a base di dentifricio. Si prepara in pochi minuti, gli ingredienti sono: metà tubetto di dentifricio, 2 cucchiai abbondanti di bicarbonato di sodio, 1 cucchiaio di limone, 1 tazzina di acqua. In base alla zona da trattare, le dosi andranno raddoppiate o dimezzate. Mescolate tutti gli ingredienti in maniera omogenea, fino a ottenere una soluzione liscia. È necessario applicare il composto, aiutandosi con dei batuffoli di cotone, per 4-5 giorni alla settimana, finché tutti i peli superflui non saranno caduti. Questo pratico rimedio sfrutta le proprietà del bicarbonato e i principi attivi contenuti nel dentifricio per indebolire i peli, rallentandone la crescita ad ogni trattamento.

Rimedio per i baffetti sul viso

La zona dei baffetti è una delle più fastidiose, ma questo rimedio casalingo diminuirà progressivamente la crescita dei peli superflui, fino a farli sparire. Servono solo tre ingredienti: 1 uovo (anche solo l’albume), 1 cucchiaino di dentifricio (contenente bicarbonato di sodio), 2 cucchiai di curcuma. Bisogna mescolare fino a creare un composto omogeneo. Aiutandovi con un pennello, applicate il composto sulla zona dei baffetti. Lasciate seccare per bene e poi rimuovete strofinando delicatamente, con movimenti circolari. Per eliminare eventuali residui di prodotto è sufficiente usare un panno umido.

Consigli utili per gambe lisce più a lungo

– Il ghiaccio: il freddo ha un effetto vasocostrittore sulla nostra pelle. Strofinando un cubetto di ghiaccio ogni sera, per almeno cinque minuti, chiuderete i pori e rallenterete così la ricrescita.

Il tè verde: bere una tazza di tè al giorno riduce la produzione di testosterone, ossia l’ormone responsabile della crescita dei peli.

La curcuma: l’uso costante della curcuma nelle maschere e scrub fai da te contrasta la formazione di peli incarniti e indebolisce i bulbi piliferi.

L’olio di papaya e di soia: le lozioni a base di oli vegetali di papaya e soia riducono la dimensione del follicolo e schiariscono i peli. Inoltre, idratano la pelle e la rendono più lucente e morbida.

La luna calante: secondo la tradizione, bisogna seguire i cicli lunari. La fase migliore per depilarsi è la luna calante. Sembra che i peli crescano più velocemente durante la fase di luna crescente, di meno durante quella calante.

Depilarsi dopo il ciclo mestruale: numerosi studi scientifici dimostrano che è sempre meglio depilarsi dopo il ciclo mestruale, circa 3-4 gironi dopo. L’aumento degli ormoni nel corpo a causa delle mestruazioni, infatti, fa crescere i peli più velocemente.

La pietra pomice: usare quotidianamente la pietra pomice sotto la doccia non ha solo un effetto esfoliante ma rallenta anche la ricrescita dei peli. Ovviamente, occorre costanza, i primi risultati si noteranno solo dopo qualche settimana.

Schiarire i peli

Se non riuscite proprio a ridurre la crescita dei vostri peli, provate a renderli invisibili schiarendoli. Il bicarbonato e l’acqua ossigenata sono una combinazione vincente per mascherare i peli superflui. Ad ogni tazzina di acqua ossigenata bisognerà aggiungere una tazzina di bicarbonato. Ovviamente, la soluzione andrà applicata nella zona da trattare solo qualora non ci fossero brufoli, arrossamenti o ferite di alcun genere. Già dopo alcuni minuti noterete la differenza.