HomeBellezzaOlio di cannabis per la pelle: tutti gli effetti benefici dei cosmetici...

Olio di cannabis per la pelle: tutti gli effetti benefici dei cosmetici al CBD

La pelle è l’organo più esteso del corpo e funge da barriera protettiva contro gli attacchi dannosi degli agenti esterni. Tuttavia, detergenti troppo aggressivi, l’esposizione prolungata ai raggi solari, al vento o al gelo, potrebbero compromettere le funzioni, aumentandone la sensibilità. Prurito, secchezza, arrossamento, infiammazioni sono solo alcuni dei sintomi tipici di una cute bisognosa di cure. A tal proposito i cosmetici all’olio di cannabis, dall’azione sebo regolatrice, lenitiva, idratante e antinfiammatoria, sono ideali per favorire il rinnovamento cellulare, eliminare le impurità con delicatezza e coccolare la pelle secca, irritata e problematica, affetta da acne, psoriasi ed eczemi.

Cosmetici al CBD: un aiuto per la pelle problematica

L’olio al CBD, o cannabidiolo, viene estratto dalla spremitura dei semi delle varietà di Cannabis sativa iscritte nel registro comunitario europeo e ammesse alle coltivazioni a uso industriale. A bassissimo contenuto di THC (meno dello 0,2% come previsto dalla legge), è l’ingrediente principale di diversi trattamenti per la pelle, poiché contiene gli stessi recettori che attivano i cannabinoidi naturalmente presenti sulla cute. Ciò consente di rispondere positivamente alla sensazione dolorosa, all’infiammazione causata da secchezza, eczemi e psoriasi, regolando l’eccessiva produzione di sebo che rende la pelle lucida, grassa e acneica, facilmente soggetta alla formazione di brufoli e comedoni. L’olio di cannabis è ricco di acidi grassi omega 3, 6 e 9, vitamine A, B1, B2, E, PP, C e di acido linoleico dalle notevoli proprietà antiossidanti e antinfiammatorie. In più contiene diversi sali minerali come il calcio, il ferro, il magnesio, il fosforo e il potassio che contribuiscono a fornire nutrimento e idratazione alla pelle, purificandola in profondità e rendendola visibilmente sana e luminosa.

Gli effetti benefici dell’olio di cannabis sulla pelle

I trattamenti cosmetici a base di olio di cannabis sfruttano l’azione del cannabidiolo per dare sollievo alle pelli problematiche, affette da acne, una patologia tipica dell’adolescenza, ma che può interessare anche gli adulti, portando nel tempo alla formazione di antiestetiche cicatrici. Il principio attivo contenuto all’interno dei prodotti a base di olio di CBD provvede a inibire la produzione di sebo in eccesso, riducendo la comparsa di comedoni e cisti cutanee, che potrebbero non di rado sfociare in infiammazione e arrossamento. L’azione antinfiammatoria dei trattamenti arricchiti con cannabidiolo si rivela un toccasana anche per le pelli affette da psoriasi. La patologia di tipo autoimmune, caratterizzata dalla comparsa di placche spesse, desquamazioni e arrossamento su ginocchia, gomiti, mani e piedi, attualmente non dispone di una cura specifica, ma studi dermatologici hanno dimostrato come i cosmetici a base di olio di CBD possano essere efficaci nel trattamento della sintomatologia, migliorando lo stato di salute generale. Ad uso topico, infatti, limitano la proliferazione dei cheratinociti, leniscono e idratano la cute, riducendo il prurito tipico della psoriasi. I trattamenti arricchiti con olio di cannabis, inoltre, hanno effetto antiossidante. Ciò significa che contrastano attivamente l’azione dei radicali liberi, impedendo l’invecchiamento precoce. Utilizzati quotidianamente, creme e unguenti al cannabidiolo eliminano qualsiasi inestetismo del viso, come discromie e segni del tempo (rughe e zampe di gallina), rivelandosi delicati sulle pelli più sensibili. Migliorano l’elasticità, provvedendo alla rigenerazione cellulare dei tessuti e ad aumentare il tono muscolare. I prodotti a base di olio di CBD sono disponibili in diversi formati, acquistabili online o in un qualsiasi negozio autorizzato purché riportino nell’INCI la dicitura “Cannabidiolo”.