HomeBellezzaOcchi stanchi e gonfi? Cambia le tue abitudini: cause e rimedi naturali

Occhi stanchi e gonfi? Cambia le tue abitudini: cause e rimedi naturali

Gli occhi gonfi e stanchi sono un problema molto comune. Le cause sono tante e spesso legate ad alcune nostre cattive abitudini. Raramente, nascondono qualcosa di più complesso, come un’infezione batterica o una reazione allergica. Per cambiare il proprio stile di vita non è mai troppo tardi. Ecco qualche utile dritta per dire addio agli occhi gonfi.

Buone abitudini

1 • Struccarsi sempre prima di andare a dormire. Talvolta la semplice detersione non è sufficiente: occorre intervenire più in profondità per rimuovere i residui di trucco. È importante usare sia un latte detergente che un tonico per viso.

2 • Usare prodotti anallergici e sciacquare il viso dalle 3 alle 5 volte al giorno. Non stiamo parlando di lavare, ma semplicemente di sciacquare il viso con acqua. Durante l’arco della giornata, infatti, il nostro viso e, soprattutto, i nostri occhi, sono una “calamita” per la sporcizia e gli agenti inquinanti presenti nell’aria.

3 • Ridurre, per quanto possibile, fonti di stress: è importante evitare ritmi frenetici e, piuttosto, preferire uno stile di vita più rilassato.

4 • Dormire almeno 7 ore al giorno: ciò è essenziale per svegliarsi con gli occhi non affaticati o stanchi. Dormire in posizione supina, inoltre, favorisce il drenaggio dei liquidi del nostro corpo, donando una generale sensazione di benessere.

5 • Non fumare ed evitare il contatto diretto con i raggi ultravioletti. Il fumo (anche quello passivo) e il sole sono nocivi per i nostri occhi: procurano rossore e secchezza oculare.

6 • Mangiare in maniera sana ed equilibrata.

Alimenti contro gli occhi gonfi

Gli alimenti sono da sempre i migliori alleati contro gli occhi gonfi, le borse e le occhiaie. Numerosi studi scientifici hanno dimostrato che la nostra pelle riflette ciò che mangiamo. Il limone, la cipolla e l’aglio sono degli antinfiammatori naturali. Il cavolo nero, la frutta secca e il caffè eliminano il senso di spossatezza e aiutano a sgonfiare la zona perioculare, perché hanno una forte azione energizzante. Anche i kiwi, le fragole, i pomodori e la menta piperita sono dei buoni alleati per sgonfiare il contorno occhi, perché contengono vitamina C.

I benefici del caffè e della camomilla

Il rimedio della nonna contro il gonfiore della palpebra e della zona sottostante è bere un buon caffè o camomilla. E non si butta via niente! I fondi del caffè hanno una funzione drenante, rigenerante e energizzante: si potranno usare per curare il gonfiore del contorno occhi. Basta massaggiare la zona sotto gli occhi con un composto di fondi di caffè e miele, per circa 15-20 minuti.

Le bustine di camomilla (precedente lasciate in infusione), invece, vanno posizionate su tutto l’occhio e lasciate agire per circa 30 minuti. Grazie alle sue proprietà lenitive, antinfiammatorie e calmanti, il sollievo è immediato.

Trattamenti caldo-freddo

Un rimedio altrettanto efficace consiste nello sfruttare i benefici del freddo per sgonfiare l’occhio affaticato e stanco. Funzionando da vasocostrittore, il freddo riduce immediatamente il gonfiore ed eventuali arrossamenti. Ci sono diversi modi per procedere con questo trattamento, ma i più consigliati sono due. Nel primo caso, basta prendere un cubetto di ghiaccio e strofinarlo delicatamente sul contorno occhi per 1-2 minuti: mai mettere il ghiaccio, però, direttamente a contatto con la pelle, per non rischiare di scottarsi. Usate un panno di cotone. Il secondo modo consiste, invece, nel mettere in freezer un cucchiaio e, quando si sarà sufficientemente raffreddato, poggiarlo sull’occhio per 1 minuto, o fintantoché riuscite a sopportare il freddo. Sfruttando la differenza di temperature, riattiverete la circolazione sanguigna.