HomeBellezzaLe mille virtù dell'aceto di mele: riduzione della caduta dei capelli e...

Le mille virtù dell’aceto di mele: riduzione della caduta dei capelli e potente ristrutturante

L’aceto di mele è un alimento dalle mille virtù: ottimo come condimento, dà sapore alle pietanze senza causare bruciori di stomaco, velocizza il metabolismo ed è molto efficace per contrastare la caduta dei capelli e rendere la chioma più corposa e luminosa.

Si tratta di un toccasana che non danneggia l’organismo perché è naturale al 100% e contiene molte vitamine, enzimi e minerali che lo aiutano a svolgere le funzioni più comuni.

La prima azione dell’aceto di mele di cui vogliamo parlare è quella disinfettante: grazie ai principi attivi contenuti al suo interno, infatti, questo prodotto è in grado di detergere la cute eliminando infiammazioni, infezioni e placando il rossore di dermatiti.

Si tratta, dunque, di un rimedio utile soprattutto in estate, quando si suda molto e la cute si sporca facilmente; ma non solo, l’azione purificatrice che esegue, lo rende perfetto in caso di forfora e capelli grassi, riportando l’equilibrio nella produzione di sebo.

Disinfettando la cute, infatti, viene ripristinato il giusto ph che corregge il livello di acidità limitando la desquamazione, causa primaria della forfora e anche della caduta. Applicato su capelli grassi, infine, svolge una potente azione astringente, antibatterica e antisettica che li rende corposi e belli al tatto.

L’aceto di mele come potente anticaduta ristrutturante

Abbiamo già parlato dei numerosi minerali e delle vitamine che contiene. Tali sostanze agiscono sul fusto del capello nutrendolo dalla radice fino alla punta fino a ottenere una riduzione del crespo del 90%.

Questo significa che il risciacquo con l’aceto di mele dopo ogni shampoo è in grado di curare i capelli sfibrati, aridi e secchi, ricostruendo la fibra capillare dall’interno e trasformando una chioma spenta e rovinata in meravigliose chiome.

Il suo “effetto balsamo”, inoltre, impedisce di spezzare il capello che risulterà visibilmente sano, setoso e senza doppie punte.

Gli antichi utilizzavano l’aceto di mele come elisir contro la caduta dei capelli. Studi di laboratorio più moderni hanno infatti dimostrato che questo prezioso alimento contiene alte percentuali di minerali come potassio, ferro, fosforo, magnesio e calcio di cui la fibra capillare è sempre assetata.

Per questo spesso viene consigliata anche l’assunzione orale, oltre all’applicazione di piccole dosi direttamente sulla chioma bagnata.

Come utilizzare l’aceto di mele per contrastare la caduta dei capelli

L’utilizzo dell’aceto di mele per ridurre la caduta dei capelli può avvenire in diverse modalità, scopriamole insieme.

Se si preferisce utilizzarlo con applicazione diretta, ad esempio, si aggiungono 4 cucchiai abbondanti in una bottiglia di acqua naturale da 1,5 litri e il succo di mezzo limone.

Dopo lo shampoo, la chioma viene sciacquata con abbondante acqua tiepida per poi ricevere il trattamento. Si consiglia di tenere il preparato per un minuto circa prima di risciacquare nuovamente con acqua fresca.

Questo procedimento va eseguito una volta a settimana ed è consigliato soprattutto in caso di cute grassa, perché l’azione astringente di aceto e limone si combinano, diventando molto efficaci.

Un’altra modalità di applicazione è quella di aggiungere ¾ cucchiai di aceto di mele nella maschera ristrutturante che si utilizza a fine shampoo, i suoi componenti potenzieranno gli effetti del prodotto ottenendo grandi risultati.

Se, infine, si vuole ottenere anche un effetto dimagrante e purificante dell’intestino, l’aceto di mele può essere assunto anche oralmente.

Per il dosaggio si consiglia di aggiungerne un cucchiaino in un bicchiere abbondante di acqua a temperatura ambiente e di berlo al mattino, mezz’ora prima di fare colazione. Oltre a favorire la regolarità intestinale, avrà un effetto benefico sulla pelle del viso e del corpo, con risultati ottimali sulla chioma.