HomeBellezzaLa ruota svedese: ecco come ottenere capelli lisci e morbidi in modo...

La ruota svedese: ecco come ottenere capelli lisci e morbidi in modo naturale

La ruota svedese è una tecnica semplice ed efficace per realizzare una piega liscia e voluminosa anche su chiome molto lunghe. Per eseguirla, occorre arrotolare ciocche di capelli su loro stesse lasciandole asciugare all’aria aperta, senza ricorrere a piastre o phon.

La ruota svedese: cos’è e chi può eseguirla

Tecnicamente, la ruota svedese è un metodo di asciugatura dei capelli a freddo che si esegue dopo lo shampoo, quindi con i capelli bagnati e tamponati o umidi. Questo significa che può essere realizzata solo in estate con temperature elevate, dal momento che i capelli si asciugano liberamente al sole. Farlo in inverno, infatti, significherebbe sottoporsi al rischio di raffreddamento con conseguente possibilità di influenzarsi. Via libera, dunque, alla ruota svedese se ti trovi in vacanza e hai voglia di una piega voluminosa senza ricorrere al parrucchiere o al caldo del phon.

Se hai una chioma lunga e abbondante, armati di tanta pazienza e non avere fretta, perché impiegherai un po’ di tempo per arrotolare le ciocche e terminare il lavoro. Se sai di non avere molta manualità, lasciati aiutare da una persona più esperta soprattutto per i capelli che si trovano nella parte posteriore del capo. L’aiuto ti tornerà utile almeno per le prime volte e finché non avrai preso sufficiente dimestichezza.
Ricorda che la ruota svedese è un metodo sicuro per i capelli, perché non li brucia né li spezza, inoltre, non richiede l’utilizzo di strumenti elettrici e ha un impatto ambientale pari a zero.

Come eseguire la ruota svedese

Per effettuare la ruota svedese nel modo giusto ti occorreranno pochi accessori come un pettine a denti larghi, alcuni bigodini lunghi e grossi, becchi d’oca lunghi e un turbante in microfibra.

Come anticipato, procedi con lo shampoo come di consueto e tampona l’acqua in eccesso con un asciugamano. Se non hai utilizzato un balsamo o un prodotto ristrutturante, applica qualche goccia di districante che funga anche da anti-crespo e pettina bene per eliminare tutti i nodi.

Guardandoti allo specchio, dividi la chioma in due sezioni aiutandoti con una riga al centro, ora, prendi una grossa ciocca e avvolgila intorno al bigodino aspettando che aderisca perfettamente, poi fissa i capelli con un becco d’oca. Procedi in questo modo ricordando di posizionare il bigodino sotto la radice della ciocca e da quel punto arrotola l’intera lunghezza, questo segreto ti aiuterà a ottenere più volume, mantenendo meglio la piega.

Alcuni suggerimenti per una buona riuscita della ruota svedese

Noterai che il procedimento risulterà semplice da eseguire nella parte anteriore ma più complicato con le ciocche che si trovano dietro al capo, perché difficili da raggiungere e maneggiare. L’esperienza viene senza dubbio in aiuto e se le prime volte ti sembrerà difficile, dopo qualche prova supererai ogni difficoltà.

Terminata la fase dei bigodini, è il momento di proteggere il capo con un turbante in microfibra o con un foulard in seta che raccoglierà l’intero capo fino a completa asciugatura dei capelli. Quest’ultima fase, infatti, serve a fissare le ciocche ai bigodini, impedisce al vento o a qualche movimento sbagliato di sciogliere i capelli e a mantenere la forma.
Trascorso il tempo che occorre per asciugare la chioma, che si aggira intorno alle 4-6 ore, togli il foulard e procedi a togliere i bigodini, facendo attenzione a non far strappare i capelli per la fretta, otterrai in questo modo una piega perfettamente liscia come se avessi usato la piasta.