HomeBellezzaI rossetti liquidi: la tendenza del momento

I rossetti liquidi: la tendenza del momento

Il rossetto liquido è tra le tendenze make-up di quest’anno. In commercio ne esistono di molti brand, ed è disponibile in diverse colorazioni, dalla più basica alla più glamour. E’ una soluzione perfetta per chi si trucca poco, ma non vuole rinunciare a un tocco di rossetto, che rende l’aspetto in ordine. Il rossetto liquido è un must have da avere nel proprio beauty, in quanto è una giusta alternativa alla versione classica e al lucidalabbra.
Vediamo come si applica e quale scegliere in base al trucco indossato e alle diverse occasioni.

Come applicare il rossetto liquido

Per stendere in modo corretto il rossetto e ottenere un effetto d’impatto, occorre seguire degli step necessari. Dopo aver contornato le labbra, si applica il rossetto partendo dagli angoli esterni delle labbra e si procede verso la parte interna e centrale. Per trasmettere il colore al labbro superiore, si sfrega su di esso quello inferiore, muovendosi poi verso le angolazioni esterne. Per rimuovere il prodotto in eccesso si tamponano le labbra con un fazzoletto, per poi lasciarlo asciugare per qualche minuto.
Per scongiurare eventuali sbavature si può rimediare applicando del correttore non troppo cremoso sul contorno labbra. La resistenza del rossetto liquido dipende dalle attività praticate, dalla sua formulazione e dal tipo di effetto desiderato. Generalmente hanno una buona tenuta, ma temperature calde, cibi a base oleosa o bevande possono diminuirne l’intensità.

Accorgimenti per stendere il rossetto liquido

Il rossetto liquido ha una stesura semplice e veloce, basta seguire degli accorgimenti affinché non si sbavi o non finisca sui denti.
In confronto al gloss, ha una consistenza più piena, risultando all’asciugatura opaco o cremoso, in base alla tipologia posseduta. Molti marchi propongono rossetti liquidi con differenti caratteristiche tra cui scegliere. Ha una lunga durata, e può resistere fino a 12 h. Prima di utilizzare il prodotto è bene esfoliare le labbra con uno scrub a base di miele e zucchero, o almeno assicurarsi che siano idratate con un burro di cacao. Affinché il risultato sia ottimale, occorre stenderlo senza avere fretta davanti a uno specchio o in una postazione illuminata. Questo perché la sua formula liquida lo rende particolarmente incline a sbavature. Sono altamente pigmentati, dunque non servono molte passate per ottenere un risultato omogeneo. Un accorgimento per evitare l’accumulo di prodotto è quello di scaricare il pigmento in eccesso. Prima di procedere alla sua stesura, si può optare per un primer, che rende omogenea la stesura del rossetto stesso, donando maggior volume alle labbra e distendendo le piccole rughette. In seguito per definire il contorno labbra e facilitare l’applicazione, si usa la matita del colore equivalente o simile alla tonalità di rossetto scelta.

Confronto tra rossetto liquido e tinta labbra

La tinta ha una consistenza impalpabile a differenza del rossetto liquido, che essendo più pastoso secca di più le labbra. Inoltre a contatto con cibi oleosi o bevande quest’ultimo tende a svanire, dunque necessita di un ritocco. Risulta però coprente già dalla prima passata in confronto alla tinta che per essere più omogeneo ha bisogno di più strati se si vuole un effetto meno naturale.
Il liquid lipstick può essere rimosso con dell’acqua micellare a base di olio con un dischetto di cotone, massaggiandolo con delicatezza sulle labbra. Inoltre si può utilizzare anche uno struccante bifasico. Il procedimento è lo stesso, ma occorre agitarlo bene prima di tutto cosicché le parti acquose e oleose si miscelino bene.