HomeBellezzaCosa sono le smagliature? Come combatterle e prevenirle

Cosa sono le smagliature? Come combatterle e prevenirle

Le smagliature sono un inestetismo che colpisce in genere le donne in età giovanile e adolescenziale, o in stato di gravidanza. Tuttavia, è sbagliato dire che gli uomini non ne soffrano. Le smagliature, proprio come la cellulite, infatti, colpiscono l’epidermide. Sono situate principalmente nella zona dei glutei, delle cosce e del basso ventre, ma anche del seno (per via dell’alta concentrazione di adipe).

Cosa sono e come riconoscerle

In medicina, le smagliature sono dette stria distensae e sono l’esito di un processo cicatriziale. Si riconoscono principalmente per via del colore, che risulta essere diverso rispetto a quello dei tessuti circostanti. Le smagliature coinvolgono il derma, ovvero lo strato intermedio della pelle, quello che garantisce l’elasticità e la tonicità. Tuttavia, seppure si tratti di un danno dell’epidermide, non sono pericolose e non compromettono lo stato di salute del soggetto.

Cause principali

La causa principale della formazione di smagliature è legata ad una perdita di peso eccessiva, improvvisa e veloce. Tuttavia, anche la produzione eccessiva di ormoni glucocorticoidi (ossia, ormoni steroidei) da parte del nostro organismo incide sulla comparsa delle smagliature, perché rallenta la produzione di collagene, elastina e degli altri componenti che fungono da supporto alla pelle.

Trattamento delle smagliature

È possibile procedere su più fronti per sconfiggere o, quanto meno, attenuare le smagliature presenti sul nostro corpo. Nei casi più complessi è bene rivolgersi ad un buon dermatologo o specialista del settore. Insieme a voi, individuerà il miglior trattamento da seguire. Generalmente, si procede con il laser o la dermoabrasione per eliminare le smagliature. Secondo alcuni studi scientifici recenti, l’uso a intervalli regolari di appositi macchinari, impostati a specifiche frequenze, potrebbe rappresentare una soluzione contro le smagliature a medio e lungo termine.

È possibile procedere anche con dei trattamenti naturali fai da te per cercare di ridurre questo fastidioso inestetismo. I rimedi della nonna sono davvero tanti. Spiccano gli impacchi con i fondi di caffè e l’olio extravergine d’oliva, con il succo di patate e lo zucchero, con l’aloe vera e il succo di limone. Davvero efficaci sono i trattamenti esfolianti (a base di acido glicolico) e l’uso di sieri che, stimolando la rigenerazione cellulare e la produzione di collagene, rendono la pelle più elastica e tonica.

Prevenzione

Una dieta sana ed equilibrata e una costante e adeguata attività fisica sono dei giusti alleati contro le smagliature. Bisogna preferire cibi ricchi di proteine e grassi “buoni” (come carni magre, pesce, verdure e legumi, latticini a basso contenuto di grassi) e, soprattutto, bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno. L’idratazione è importante per rendere la pelle più lucente e compatta. Anche evitare di fumare e di esporsi eccessivamente al sole contribuiscono a prevenire la formazione di smagliature. Sole e fumo, infatti, sono causa di un invecchiamento precoce della pelle, che viene danneggiata, perdendo nutrimento e idratazione.

A causa dei repentini sbalzi ormonali e di aumento di peso, circa il 60-80% delle donne in gravidanza è, purtroppo, vittima delle tante odiate smagliature. Durante questi mesi, è vivamente consigliato fare impacchi con creme a base di burro di karité, olio di jojoba oppure di mandorle, e massaggiare per almeno 30 minuti al giorno lungo le zone più predisposte alla comparsa di smagliature. È sconsigliato, inoltre, fare il bagno con acqua troppo calda o fredda. La temperatura ideale ci aggira intorno ai 37 gradi. In questo modo, si evita di disidratare la pelle e di renderla meno elastica e tonica.