HomeBellezzaCome scegliere la terra abbronzante perfetta per il proprio tono di viso

Come scegliere la terra abbronzante perfetta per il proprio tono di viso

Perché bisogna scegliere la terra abbronzante per il proprio viso? Le ragioni non mancano assolutamente. Stiamo parlando di un prodotto appartenente al ramo della cosmetica, concepito al fine di rendere la pelle del viso sana, omogenea e abbronzata. Per tali ragioni, il suo uso viene considerato imprescindibile per raggiungere il top del proprio aspetto in qualsiasi momento dell’anno. Ecco cosa bisogna fare per effettuare la scelta giusta e avere un volto brillante senza alcuno sforzo.

Le tre tipologie di terra abbronzante

La terra abbronzante è disponibile in commercio in tre tipologie, ognuna delle quali si adatta al meglio alle esigenze fisiche e personali di ciascuna donna. Per esempio, la terra in polvere viene apprezzata perché molto facile da applicare e utile per donare un aspetto molto naturale alla cute femminile.

La terra abbronzante in crema garantisce un effetto particolare, come se venisse aggiunta una seconda pelle, ed è a sua volta semplice da mettere anche con l’ausilio delle dita. Infine, la terra in sfera è ottima per evitare che le utenti con minore esperienza possano prelevare una porzione eccessiva di prodotto. Quest’ultima soluzione sembra la più adatta a chi possiede una pelle molto chiara.

Come selezionare la miglior terra per il viso

Una buona terra per il viso deve essere selezionata in base alla propria carnagione. È proprio questo l’aspetto più importante per una scelta consapevole e soddisfacente. Per una pelle molto pallida, bisognerebbe optare per una terra dai toni chiari e dorati, in modo da rendere l’incarnato più scuro ed evitare di creare uno strano effetto mascherone.

Per quanto riguarda un incarnato medio, i colori più indicati sono senz’altro quelli che sconfinano in bronzo o rame. Una decisione del genere viene intrapresa con l’obiettivo di creare un’effetto di abbronzatura naturale. Per le pelli più scure, infine, meglio affidarsi a colori decisi. Questi ultimi non servono a scurire l’incarnato, ma contribuiscono a dargli il massimo della luce e della vivacità.

Come mettere sul viso la terra abbronzante?

Per stendere la terra abbronzante sul viso, sarebbe opportuno utilizzare un pennello dalla punta ampia, dotato di setole morbide. Quindi, con l’attrezzo bisogna prelevare una parte di prodotto e scuotere sempre le porzioni in eccesso. A questo punto, con il pennello, si può iniziare a spargere la terra lungo tutto il volto. È essenziale fare attenzione affinché l’effetto risulti ben omogeneo, evitando di dar forma a risultati poco naturali. Le zone più delicate sono il naso e il punto dell’attaccatura dei capelli.

Non si deve eccedere quando si compie un’operazione del genere, dato che si rischia di generare effetti poco interessanti. È sufficiente stendere la terra un po’ alla volta, facendo ruotare il pennello per far sembrare il colore del volto perfettamente uniforme. Una buona terra abbronzante sa donare un effetto luminoso al viso, specie durante l’estate. Infatti, se viene messo sulle palpebre al posto dell’ombretto, il risultato finale è uno sguardo davvero lucente e brillante.

Una soluzione adatta a ogni tipo di viso

Una terra abbronzante di qualità si adatta al meglio a qualsiasi tipo di viso. Una ragazza dal volto triangolare può sfumare il prodotto per bene sugli zigomi, al fine di renderli meno sporgenti. Chi invece possiede un viso più rotondo dovrebbe evitare una terra madreperlata, che potrebbe farlo gonfiare. Ciò che conta è trovare una soluzione ottimale per valorizzare i tratti salienti del proprio volto.