HomeBellezzaCome realizzare una piega blow dry perfetta

Come realizzare una piega blow dry perfetta

Mantenere una piega impeccabile, soprattutto in estate, è davvero difficilissimo, anche per chi ha i capelli lunghi. I continui bagni al mare, l’umidità e il sudore contribuiscono a far gonfiare la chioma, rovinando tutti gli sforzi fatti per darle una forma.
Ma esiste una tecnica, amata dalle celebrity e influencer, in grado di trasformare i capelli lunghi con una piega che resterà perfetta a lungo, senza particolari sforzi creativi. Questa tecnica è il tanto chiacchierato blow dry.

Capelli sempre in piega con il blow dry

La celebrity che ha fatto del blow dry il suo marchio distintivo, invidiata da milioni di donne in tutto il mondo, è sicuramente Kate Middleton. Impeccabile in ogni occasione, i suoi capelli sono sempre in piega con vento, pioggia e nebbia, luminosi e fluenti nonostante i mille impegni che la Duchessa di Cambridge deve affrontare ogni giorno.
Ma cos’è esattamente il blow dry? Si tratta, letteralmente, di un’asciugatura dei capelli a secco, ossia dare forma alla chioma quando è già semi asciutta con l’aiuto di spazzola e phon, seguendo alcune dritte che danno i parrucchieri più in voga del mondo.

I passaggi da seguire

Per prima cosa, è necessario tamponare i capelli con l’asciugamano per eliminare l’acqua in eccesso e, successivamente, iniziare ad asciugarli con il phon lasciandone in parte umidi, proprio come accade dal parrucchiere.
Quando sentite che i capelli sono quasi asciutti, è il momento di far entrare in gioco la spazzola tonda. Il movimento da effettuare va dal basso verso l’alto: dividendo la chioma in sezioni di media grandezza e puntando il phon sulla ciocca di capelli raccolta delicatamente dalla spazzola, andate con il braccio verso l’alto e ripetete il movimento per un paio di volte. In questo modo i capelli, oltre ad asciugarsi alla perfezione, acquisiranno anche molto volume.
Dopodiché, per ricreare le classiche onde morbide alla Kate Middleton, basterà riprendere la sezione di capelli con la spazzola e ruotarla leggermente mentre il calore del phon agisce sulla forma. Le onde non saranno perfette, ma il segreto è proprio questo: un effetto del tutto naturale, ma messo appositamente in piega per una durata molto più efficace nel tempo. Bisogna ricordarsi che queste onde, però, vanno lasciate in posa per circa tre minuti, dopodiché a vostro piacimento potete spazzolarle leggermente o aprirle con le dita, in base all’effetto finale che volete ottenere.

Un perfetto blow dry inizia dallo shampoo

Sicuramente ci vorrà tempo per acquisire la corretta manualità per un migliore blow dry sui capelli lunghi, ma la piega impeccabile inizia ancor prima, dallo shampoo.
Il blow dry include anche un effetto morbido e lucido dei capelli, che sarà possibile solo se si seguirà lo shampoo nel modo giusto.
Utilizzare troppo prodotto oppure troppi prodotti è sconsigliato, in quanto c’è la possibilità che in fase di asciugatura i capelli risultino appesantiti. Una noce di prodotto, unità all’acqua, sarà più che sufficiente per lavare bene sia la cute che le lunghezze.
La delicatezza in questa fase è fondamentale. Non c’è bisogno di grattare energicamente il cuoio capelluto, ma basterà massaggiare con i polpastrelli tutta la testa.
L’ultimo step irrinunciabile è il balsamo: scegliete il prodotto che più si adatta alle esigenze dei vostri capelli e, sempre con dolcezza, fate in modo di stenderlo su tutte le lunghezze per districarle e renderle morbide già in fase di risciacquo.

Se seguirete queste poche e semplici regole, l’asciugatura vi regalerà molte più soddisfazioni. L’importante è non demordere subito, ma continuare a fare pratica con il blow dry, perché ne vale davvero la pena. E il sogno di una piega sempre perfetta si realizzerà.