HomeBellezzaCome preparare un pediluvio fai da te: tutto ciò che dovresti sapere...

Come preparare un pediluvio fai da te: tutto ciò che dovresti sapere per curare i tuoi piedi

Il pediluvio fai da te identifica un momento incredibilmente distensivo e rilassante per la persona. Se soffri di piedi gonfi e di gambe stanche, potresti rigenerarti mettendo i piedi a mollo per qualche minuto. Non tutti i pediluvi sono però uguali, ma a seconda della finalità e del modo in cui si prepara l’acqua hai la possibilità di ottenere benefici ed effetti differenti.
Se vuoi sapere come preparare un ottimo pediluvio fai da te, ecco alcune idee.

Pediluvio acqua e sale con bicarbonato

Il pediluvio con acqua e sale funziona in ogni stagione, utilizzando sia acqua calda che quella fredda. Puoi aggiungere una manciata di sale grosso da cucina e di bicarbonato, oppure acquistare presso erboristerie o rivenditori online le polveri derivanti dai sali aromatici e terapeutici.

Un pediluvio acqua e sale si avvale di grandi capacità disinfettanti e antinfiammatorie. Nel primo caso si rivela una soluzione salutare per le unghie e per la pelle, uccidendo moltissime specie di batteri responsabili di micosi e altre problematiche. Nel secondo caso, invece, si riducono gli arrossamenti e le irritazioni dovute allo sfregamento del piede con la calza oltre a beneficiare di un processo di purificazione della pelle.
Inoltre riduce la formazione di calli e duroni (o li ammorbidisce), evita la formazione di cattivi odori, stimola la circolazione e migliora l’estetica della pelle, “chiudendo” le screpolature.

Pediluvio con oli essenziali

Gli oli essenziali si avvalgono di ottime proprietà in grado di combattere problemi relativi alla persona, dalla ritenzione idrica al bruciore dei piedi, dalle difficoltà della circolazione sanguigna alla secchezza della pelle.
A loro va riconosciuta una proprietà rilassante di cui molte donne non riescono a farne a meno: ecco perché un pediluvio con oli essenziali rappresenta una forma di relax intelligente, a basso prezzo e soprattutto funzionale.

Ciascuna essenza vanta caratteristiche in grado di controbattere la formazione di un problema e, a seconda della tipologia, è possibile introdurre qualche goccia di olio nell’acqua preparata per il pediluvio (preferibilmente calda o tiepida).
In alternativa è consigliato anche spalmare i piedi con 4-5 gocce di essenza e, successivamente, introdurli nella bacinella utilizzata per il trattamento.
Gli oli essenziali preferibilmente consigliati per ottenere un effetto rilassante sono quelli di lavanda e di limone, a cui è possibile aggiungere anche un cucchiaio di acqua ossigenata per avere anche un’azione disinfettante.

Pediluvio con fiori

Se preferisci un pediluvio al naturale, scegli i fiori di campo o quelli di stagione, specialmente in primavera – estate.
Raccogli dei fiori che abbiano delle proprietà (gerani, margherite, ortensie, tulipani, camelie, rododendri, magnolia) e ponili in un catino. Versaci sopra acqua bollente e lascia tutto com’è per circa 10-15 minuti. Quindi immergi i piedi in ammollo per almeno 20-30 minuti ed effettua il tuo pediluvio. Lo scopo, oltre che ammorbidire la pelle, è profumare i tuoi piedi donando loro una ventata di freschezza, magari dopo una giornata di fatiche e di scarpe con il tacco.

Pediluvio misto completo

Un pediluvio misto è ciò che ci vuole quando devi ridonare salute piena ai tuoi piedi. Nell’acqua calda, aggiungi 250 ml di aceto, un pugno di sale, qualche fiore secco di lavanda, 4 goccioline di olio essenziale di limone, una punta di bicarbonato: otterrai un effetto strabiliante dal forte potere disinfettante, rilassante, antinfiammatorio, ammorbidente e deodorante.
Se invece desideri solo disinfettare, limitati all’aceto, al succo di 2 limoni oppure a mezzo bicchiere di candeggina, da aggiungere in alternativa l’un l’altro all’acqua.