HomeBellezzaCapelli fini: i 5 tagli migliori per valorizzarli

Capelli fini: i 5 tagli migliori per valorizzarli

Molte donne hanno i capelli fini, spesso spenti e indeboliti. Se anche tu hai i capelli sottili e desideri renderli più voluminosi, segui i nostri consigli e scegli uno dei 5 tagli migliori per valorizzarli.

Capelli fini: cause e rimedi

Spesso i capelli fini hanno delle basi genetiche ed ereditarie, ma essi possono apparire spenti e più sottili anche a causa di cattive abitudini, come a esempio una dieta non equilibrata, oppure a causa di fattori ormonali, stress e assunzione prolungata di farmaci. Tuttavia, è possibile agire sui capelli rendendoli più forti e sani, grazie all’impiego di adeguati cosmetici e trattamenti per la propria condizione. In particolare, è importante scegliere prodotti rinforzanti per mantenere i capelli sempre idratati, preferire uno styling naturale e ridurre i trattamenti chimici, per non rovinarli. In ogni caso, per dare maggiore volume ai capelli fini e valorizzarli al meglio, è fondamentale scegliere con accuratezza il taglio. Scopriamo insieme i migliori tagli per capelli sottili.

1. Taglio bob o carré

Il taglio bob o carré ti permetterà di non rinunciare del tutto ai capelli lunghi: è un taglio medio molto sbarazzino che arriva generalmente alla mascella. In alternativa, puoi optare per un bob più lungo, ovvero un caschetto che raggiunge quasi le spalle. In questo modo, donerai più volume e diminuirai il peso dei capelli, grazie a un taglio pratico e gestibile tutti i giorni con facilità.

2. Bob con frangia

Il classico bob può essere arricchito con la scelta di una frangia: ciò aggiungerà ancora più leggerezza alla chioma, soprattutto se la frangia è sfilata oppure a tendina. Questo taglio ti donerà un look molto versatile, sia elegante che sbarazzino, adatto a diverse occasioni.

3. Mullet

Più audace e attuale, il taglio mullet (anche noto come capelli alla tedesca) è molto indicato per chi ha i capelli sottili e vuole osare un po’ dando movimento ai capelli. Infatti, questo taglio a strati è più lungo sulla parte posteriore della chioma e più corto sui lati. È un look caratterizzato da forti scalature.

4. Pixie cut

In questo caso, siamo di fronte ad un taglio cortissimo e moderno: indicato sia per chi ha i capelli mossi che lisci, in quanto sarà sufficiente mantenere la parte superiore un po’ più lunga per donare alla chioma movimento e dinamicità. Un’alternativa è il bowl cut, con taglio rasato ai lati e un ciuffo bombato sulla parte superiore della nuca.

5. Taglio lungo, ma scalato

Se non vuoi rinunciare ai capelli lunghi, sarà importante scalarli per aumentarne il volume. In particolare, puoi scalare leggermente la parte più alta della chioma oppure quella posteriore. Oltre che realizzare un taglio equilibrato, per creare maggiore dinamismo con i capelli lunghi, è consigliato eliminare la riga naturale dei capelli, spostandola a destra o a sinistra.

Altri accorgimenti utili: le acconciature

Per valorizzare i capelli sottili puoi giocare con le acconciature e le pieghe. Innanzitutto, via libera al mosso e alle onde effetto naturale: per realizzare questo look, dopo aver lavato i capelli intreccia alcune ciocche, prima di terminare l’asciugatura. Otterrai delle onde non omogenee per una pettinatura naturalmente disordinata e d’effetto. Inoltre, puoi raccogliere i capelli in uno chignon di classe e cotonare la parte superiore della testa, oppure creare una coda di cavallo spettinata. In entrambi i casi, i tuoi capelli aumenteranno di volume con pochi e semplici passaggi.