HomeBellezzaAvere i capelli ricci senza piastra è possibile, basta ingegnarsi

Avere i capelli ricci senza piastra è possibile, basta ingegnarsi

È sempre così: chi è nato con i capelli ricci sogna una chioma liscia e sempre in ordine, invece, chi è nato con capelli sottili e fluenti sogna un riccio selvaggio e indomabile.
Spinte dalla voglia di vedersi sempre diverse, questa continua volontà di cambiamento e sperimentazione è stata trasformata dalle aziende in prodotti i-tech per capelli in grado di esaudire ogni desiderio. Piastre di ogni tipo, phon dalle doti eccezionali, sono le tecnologie che ci permettono di cambiare look a nostro piacimento, basta solo avere pazienza.
Ma come fare se non funzionano? Oggi acquistare una piastra di qualità vuol dire fare una spesa non indifferente, senza avere la certezza che sul nostro tipo di capello abbia il risultato promesso. In estate, poi, usare un prodotto che emani calore non è l’ideale. Fortunatamente, per chi sogna i ricci perfetti, esistono dei modi alternativi per realizzarli, basta avere un po’ di fantasia e qualche dritta.

Capelli ricci con il bigodino a fascia

I bigodini esistono da tantissimi anni e, probabilmente, molte nonne non riescono ad abbandonarli per il loro effetto definito e sostenuto che conferiscono ai capelli.
Questa stessa tecnica può essere riutilizzata con l’ausilio di una fascia, per donare alla chioma dei ricci naturali.
Quest’ultima si applica sulla sommità della testa, dopo aver diviso i capelli in due sezioni, una a destra e l’altra a sinistra, con la riga centrale. Si procede attorcigliando intorno alla fascia le lunghezze dei capelli, da un’estremità all’altra. Dopodiché, basterà tenerlo in posa 20 minuti, oppure tutta la notte per essere certe che l’effetto sia molto più evidente. Una volta tolto il bigodino a fascia scuotete la chioma a testa in giù e sistemate i capelli come più preferite, pettinando con una spazzola le onde che avete ottenuto, oppure lasciandole selvagge e naturali.

Arricciare i capelli con un calzino

Se i social network sono così popolari è anche perché sono delle fonti inesauribili di tips e consigli su qualunque cosa, capelli inclusi. Proprio da Tik Tok arriva il trend che arriccia la chioma con un semplice calzino. Basterà fissare l’estremità del calzino al lato della testa e attorcigliare le ciocche dal basso verso l’alto, aggiungendo man mano sempre una quantità maggiore di capelli. Per far sì che questo metodo sia soddisfacente al 100% è consigliabile eseguirlo con i capelli umidi e lasciarlo in posa tutta la notte. Economico ed efficiente, è uno dei modi alternativi per arricciare anche i capelli più lisci.

Old but gold: le trecce

Se non siete dotate di manualità e particolare pazienza, probabilmente un metodo più semplice e veloce è quello che fa al caso vostro. È una scoperta che si fa da bambine: le trecce, una volta sciolte, lasciano sui capelli un’ondulatura pazzesca.
Anche se non si è più delle ragazzine, questo metodo resta uno dei più efficaci e veloci strumenti per conferire ai capelli un mosso naturale e, il bello, è che siamo noi a decidere spessore e definizione delle onde. Per averle più strette basterà dividere la chioma in sezioni più piccole e realizzare più trecce su tutta la testa. Se, invece, preferiamo un effetto più sciolto e accennato, basteranno due o tre grandi trecce che raccolgano tutti i capelli.
Anche in questo caso, se sono umidi (e con un po’ di gel) l’effetto sarà migliore.

Il prodotto che non può mancare: la spuma

Infine, la spuma. Da sempre demonizzata perché ha la tendenza a seccare i capelli, questo prodotto ha subito un’evoluzione non indifferente e sul mercato sono tantissime le spume che promettono effetti eccezionali, senza seccare o incollare la chioma. Ricche di oli essenziali, come quelle ai semi di lino, le spume non solo arricciano, ma idratano e proteggono i capelli e possono essere applicate in modo modulabile, in base alle nostre preferenze. Se usate in combo con un diffusore, in pochi minuti il risultato è garantito.