HomeBellezzaAcido ialuronico: la rivoluzione della beauty routine

Acido ialuronico: la rivoluzione della beauty routine

Ormai, se ne sente parlare ovunque. L’acido ialuronico, integrato nella cura del cuoio capelluto o in creme idratanti e sieri per la pelle, viene utilizzato anche in chirurgia estetica per dare volume ad alcune parti del corpo come le labbra. Ma cos’è l’acido ialuronico? Come funziona e, soprattutto, quali sono le controindicazioni legate al suo utilizzo?

Cos’è l’acido ialuronico?

L’acido ialuronico è un elemento naturalmente presente nel corpo umano. Proprio come l’elastina o il collagene, è grazie a lui che la pelle è carnosa e sensuale: il suo ruolo è quello di amortizzare e lubrificare articolazioni, nervi, capelli, pelle e occhi.

Scoperto nel 1934 nell’umor vitreo dell’occhio di bue, l’acido ialuronico trattiene fino a 1000 volte il suo peso in acqua. Questo lo rende particolarmente efficace nel combattere i problemi di disidratazione cutanea. La sua qualità principale è, dnque, conservare l’idratazione nel cuore dei tessuti cutanei.

A partire dai 20 anni, la produzione di acido ialuronico diminuisce del 6% ogni anno. Questo fenomeno si pouò contrastare inserendo nella beauty routine trattamenti topici o integratori alimentari in grado di colmare questa lacuna.

A cosa serve l’acido ialuronico?

Il primo utilizzo dell’acido ialuronico è come anti-età.
La mancanza di idratazione è una delle principali cause dell’invecchiamento cutaneo. Attirando e catturando l’umidità verso la pelle, l’acido ialuronico ripara la barriera idrolipidica che forma una vera e propria protezione contro le aggressioni esterne. Quando non è seccata, l’epidermide segna meno e le rughe sottili causate dalla disidratazione non riescono a crearsi.

Un’altra proprietà interessante dell’acido ialuronico è che non è una sostanza nè grassa nè occlusiva, penetra molto rapidamente nel cuore della pelle e contrasta la disidratazione.

In caso di acne, l’acido ialuronico rallenta la comparsa dei brufoli.

Routine di bellezza con l’acido ialuronico

Cosa sono i trattamenti viso all’acido ialuronico?

L’acido ialuronico è presente in molti prodotti cosmetici. Si può trovare sotto forma di lozione, siero, maschera, crema o anche un principio attivo nudo da aggiungere alla beauty routine.

Sieri all’acido ialuronico

Il più diffuso è il siero: applicato sotto la crema da giorno con leggeri picchiettamenti, apporta al viso una buona dose di idratazione. È raccomandabile lasciare la pelle leggermente umida quando si applica il composto, in modo da imprigionare l’idratazione.

In caso di acne, è possibile applicare il siero all’acido ialuronico sotto una crema da giorno contro i brufoli.

L’acido ialuronico è molto viscoso: non c’è da stupirsi, dunque, se si ha la sensazione che incolli per alcuni minuti. Lasciando asciugare il siero, si può regolarmente procedere al make up.

Acido ialuronico: un toccasana per i capelli

L’acido ialuronico è usato anche come ingrediente per shampoo e prodotti specifici dedicati ai capelli spenti e disidratati, perché rimpolpa le fibre capillari e restituisce forma e lucentezza ai capelli in tempi record.

Controindicazioni dell’acido ialuronico

L’acido ialuronico è presente in natura nell’organismo e, di conseguenza, il suo utilizzo non ha particolari controindicazioni. Al contrario, questa molecola è tra le meglio tollerate e assorbibili, soprattutto se usata localmente sotto forma di siero o come crema.

Le iniezioni, invece, potrebbero essere un po’ meno tollerate da alcuni soggetti e causare un gonfiore momentaneo. Tale gonfiore, tuttavia, secondo i dermatologi,non è imputabile al prodotto iniettato ma alla stessa siringa.