HomeAlimentazioneTutti i benefici della frutta a colazione, per ritrovare equilibrio, bilanciamento alimentare...

Tutti i benefici della frutta a colazione, per ritrovare equilibrio, bilanciamento alimentare e sostanze nutrizionali.

In molti luoghi fanno sia la colazione dolce che quella salata, mangiando di tutto fin dai primi istanti del mattino: prosciutto, uova, pancetta, formaggio, brioches, torte. C’è però un ingrediente che accomuna la nostra colazione italiana a quella continentale: si tratta della frutta a colazione, sempre presente sotto forma di macedonia, centrifugati, frullati, spremute o materialmente con i singoli frutti. Mangiare frutta al mattino ha molti effetti benefici grazie a ciò che contiene: acqua, fibre, fruttosio, vitamine e sali minerali. Acquisire l’abitudine di consumare frutta a colazione e magari pure nello spuntino di metà mattina (un piccolo grappolino di uva o una mela sarebbero l’ideale) può realmente dare un nuovo input alla giornata.

Perchè fare colazione con la frutta?

“Mettersi in moto” al mattino con un’alimentazione bilanciata in grado di fornire la corretta energia è fondamentale, ma ancor di più è determinante mettere nel proprio corpo il giusto carburante per affrontare la giornata e la frutta potrebbe rappresentare quel “boost” necessario. Ciò che fornisce la frutta, non sempre lo si ritrova negli altri elementi della colazione.
Il frutto intero ha proprietà che altre forme non garantiscono: ciò che, ad esempio, fornisce una mela vera e propria sotto l’aspetto delle sostanze nutrizionali e delle proprietà organolettiche, non viene ugualmente garantito bevendo un succo di mela o mangiando una purea di mele.
Fare colazione con la frutta permette non solo di far bene all’organismo, ma anche di iniziare la giornata con un apporto nutrizionale importante.

Quale frutta mangiare a colazione?

Tra le diverse possibilità, ecco qualche suggerimento, oltre alla classica macedonia.

  • Agrumi: mandaranci, arance, pompelmi e limoni donano fin dalle prime ore mattutine un importante apporto di vitamine A e C, utili soprattutto durante i mesi invernali per mitigare gli effetti di eventuali malanni di stagione. La vitamina C funziona da ottimo antiossidante, combattendo i radicali liberi e donando benefici a capelli, unghie, pelle, la vitamina A è invece un ottimo ausilio per la salute degli occhi e della vista. Una spremuta di agrumi è importante per idratare l’epidermide, contiene la giusta dose naturale di zucchero (il fruttosio) e rappresenta un “must” per una colazione bilanciata.
  • Mirtilli e frutti di bosco: il mirtillo ha proprietà benefiche e antiossidanti, agendo contro l’invecchiamento cellulare. Inoltre ha effetti positivi sulla vista, contiene moltissimi sali minerali e i flavonoidi. Il mirtillo rosso, ancor più di quello nero, ha ulteriori effetti benefici sull’apparato urinario. Anche i lamponi rilasciano benefiche proprietà, specialmente per il benessere della donna: contengono la vitamina K (meno comune da trovare rispetto alle altre) e ha proprietà antiossidanti.
  • Prugne: anche se sono secche o sciroppate (come vengono servite in alcuni alberghi a colazione), favoriscono la regolarità intestinale, specialmente a chi soffre di stitichezza.
  • Mele: una mela al giorno toglie il medico di torno. Così recita il famoso detto. In realtà si consiglia di mangiare una mela a colazione (anche cotta) soprattutto a chi durante la notte o il giorno prima ha manifestato qualche problema di dissenteria o feci molli.
  • Frutta secca: vitamine, minerali e grassi buoni sono tutte sostanze presenti in noci, mandorle e nocciole. Il quantitativo giusto durante la giornata potrebbe essere di circa 50 grammi, ma prevedendo parte del quantitativo di frutta secca già a colazione si può iniziare la giornata con il giusto sprint.