HomeAlimentazioneQuali sono i benefici dei fichi e come gustarli? Un alimento delizioso...

Quali sono i benefici dei fichi e come gustarli? Un alimento delizioso e salutare da mangiare

Durante la stagione estiva, ti sarà capitato di mangiare un frutto molto polposo e particolare, ossia il fico. Questo frutto ha moltissime proprietà benefiche, sebbene sia un alimento tanto zuccherino e calorico. Se mangiato, però, nelle giuste quantità, potrebbe fare bene alla tua salute.

Quali sono i benefici dei fichi?
Come si può utilizzare il fico in cucina?

Da dove arriva la pianta di fico

La pianta di Ficus, che si distingue in fico domestico e selvatico, è un albero da frutto molto interessante che abitualmente viene coltivato in terreni tendenzialmente secchi e sabbiosi, fiorendo in ambienti caldi e ad alte temperature. Infatti, se il clima dovesse essere molto umido o freddo, la pianta di fico patirebbe e morirebbe entro poco tempo.

La cosa più interessante è il “finto frutto” che essa produce: il fico non è veramente un frutto, come ad esempio la pera o la mela, ma si tratta di un “siconio commestibile”, caratterizzato da una buccia verde o tendente al violaceo e da una polpa dolcissima con al suo interno i semi da cui si svilupperanno i nuovi fiori della pianta.

Nella normalità, il siconio del fico viene chiamato “frutto”, poiché è possibile mangiarlo fresco, cotto ed essiccato.

I benefici del fico

Numerose sono le proprietà benefiche del fico; si tratta, infatti, di un alimento con caratteristiche lassative grazie alla presenza delle fibre al suo interno, contiene molte vitamine, ha proprietà emollienti e remineralizzanti e svolge pure una funzione antinfiammatoria.

Inoltre, il latte che fuoriesce dalla buccia o dal picciolo del frutto è una sostanza molto zuccherina e ha la capacità di disinfettare qualsiasi puntura di insetto, perciò il fico si potrebbe definire un alimento caustico e cheratolico (per questo viene spesso utilizzato anche in cosmetica).

Il frutto è anche un buon digestivo se preso in una forma diversa, ad esempio attraverso l’estratto di fico, il quale si può tranquillamente consumare mediante infusi o tisane, utilizzate anche per alleviare la tosse e per disinfiammare il cavo orale.

Il fico si potrebbe definire uno degli alimenti più calorici e ricchi di zuccheri in natura (ma anche di vitamine e minerali), perciò occorre consumare le giuste quantità, poiché ogni 100 grammi si vanno ad ingerire circa 48 kcal in base alla grandezza del frutto stesso, che, però, contiene pochissimi grassi.

Composizioni in cucina con i fichi

I fichi non danno solo molti benefici alla salute, ma sono anche cibi molto gustosi. Questi deliziosi frutti hanno un grande potenziale, poiché si possono consumare sia freschi, sia cotti. Infatti, alcune delle composizioni più apprezzate in cucina sono la marmellata e le salse al fico.

Esse si possono utilizzare per farcire dei dolci, come le torte, oppure potrebbero essere un buon accompagnamento per secondi piatti, magari a base di carne o di formaggi, enfatizzando così le proprietà benefiche di entrambi gli alimenti.

Inoltre, il fico potrebbe essere mangiato anche fresco al naturale, consumando solo la polpa interna oppure tagliato a spicchi da inserire in insalate estive, con verdure e magari anche del formaggio.
Anche la buccia si può mangiare, dopo averla ben lavata.

Le proprietà dei fichi secchi

Il fico essiccato è un altro modo per conservare il buon frutto e mangiarlo in forma diversa. In Italia, questa pratica di conservazione è molto usata, ma prevede una tecnica e un processo ben precisi, per mantenere il gusto e tutte le proprietà nutrizionali dell’alimento.
Nei fichi secchi prevale la presenza di fibre, importanti per la regolarità intestinale, la riduzione dell’indice glicemico e per dare un senso di sazietà.