HomeAlimentazioneLe migliori bevande energetiche alternative al caffè

Le migliori bevande energetiche alternative al caffè

Può capitare che il solito caffè mattutino venga a noia, oppure ci si debba rinunciare per problemi di salute, ma non si vuole fare a meno della sua sferzata di energia.

La buona notizia è che esistono molte valide alternative al caffè altrettanto gustose ed energizzanti, senza i risvolti negativi del caffè.

Il caffè è un potente aiuto per svegliare la mente e assicurarci l’energia necessaria per liberarci dalla sonnolenza mattutina.
Ma è pur vero che contiene metilxantina, un elemento non esattamente benefico se presenti problemi di salute o di insonnia.

Difatti, in caso di gastrite, ulcere, cirrosi epatica, ipertensione grave, stato di gravidanza, o comunque di problemi che causano un lento metabolismo della caffeina, è bene limitarne il consumo o cercare delle valide alternative.

Ecco alcune bevande da poter assumere in sostituzione al caffè.

Yerba Mate

Se ne ricava un infuso detto Mate, la bevanda preferita in molti stati del Sud America.

Deriva dalla pianta originaria del Sud America e contiene matina, molto simile alla caffeina per il suo potere energizzante e stimolante ma senza i suoi possibili effetti secondari poco gradevoli.

I benefici del Mate si estendono ben oltre l’apporto di energia. Essendo ricco di sali minerali, oltre che di vitamine del gruppo B, vit C e di colina, ha proprietà lievemente diuretiche e modulatrici della pressione sanguigna, in virtù delle quali favorisce un migliore apporto di ossigeno nei vari distretti dell’organismo.

Come se non bastasse, il Mate è un valido supporto per rendere più efficaci le diete dimagranti in quanto regola l’assorbimento e il deposito di colesterolo cattivo.

La Maca

Il cosiddetto ginseng peruviano deriva da una pianta originaria del Sud America: la Lepidium Meyenii.

L’infuso di Maca non contiene caffeina, eppure può assicurare tanta energia da essere un alimento consigliato in caso di anemia per via del suo notevole apporto vitaminico e di sali minerali.

In particolare, la Maca è ricca di zinco, manganese, calcio, fosforo e ferro, nonché di vitamine del gruppo B, Vit A e C.

La Maca, tra l’altro, è anche indicata come coadiuvante nella terapia contro la disfunzione erettile, grazie alle sue rinomate qualità stimolanti del sistema circolatorio e linfatico.

Il Ginseng

Deriva da una pianta originaria della Cina, della Corea del Sud e della Russia orientale.

Essendo ricco di vitamine del gruppo B e sali minerali, è rinomato per le sue proprietà adattogene e tonificanti in grado di apportare un apprezzabile miglioramento delle capacità psico-fisiche.

Il Ginseng è un valido sostituto del caffè in quanto favorisce una giusta liberazione di cortisolo, svolgendo un’azione stimolante del circuito ipotalamo-ipofisi-surrene.

Tra l’altro, secondo recenti studi, sembra riportare un’attività benefica nella sfera sessuale e un effetto ipoglicemizzante in caso di diabete di tipo 2, oltre ad alleviare la stress fisico e mentale.

Caffè al tarassaco

Deriva dalla radice tostata del Dente di Leone, pianta di origine sudamericana il cui infuso è reperibile in erboristeria o negozi di prodotti bio.

Ha la speciale caratteristica di avere un sapore molto simile al caffè, ma meno amaro e acidulo, ed essere ricco di sali minerali come il ferro, calcio e magnesio.

Col suo apporto di oligo elementi ha proprietà diuretiche, regolatrici della pressione arteriosa e dell’attività gastrointestinale, nonché depuratrici di sangue e fegato.

È raccomandabile in caso di anemia o pelle acneica, ma controindicato in presenza di calcoli renali o problemi gastrici come gastrite o ulcera.