HomeAlimentazioneEliminare lo zucchero dalla dieta per una settimana: ecco gli effetti

Eliminare lo zucchero dalla dieta per una settimana: ecco gli effetti

I nutrizionisti sono concordi: ridurre lo zucchero nella dieta porta benefici ad ampio spettro, sia sul fronte dell’estetica sia su quello della salute. Ma cosa succede all’organismo se viene eliminato del tutto? Vediamo insieme gli effetti dopo un peiodo più o meno lungo di dieta sugar free

Dieta senza zucchero, da dove è nata l’idea

Che l’eccesso di saccarosio non faccia bene ne siamo al corrente da molti anni. Ma il boom delle diete sugar free risale agli ultimi due decenni, in seguito all’esperienza positiva di una scrittrice riguardo la riduzione degli zuccheri nella propria alimentazione. Si tratta della giornalista australiana Sara Wilson, che nel suo libro “I quit sugar” racconta i benefici di questo importante cambiamento di abitudini dopo otto settimane. 

Colazione, il pasto più difficile da gestire

Il pasto che dava maggiori problemi a Sara Wilson era la colazione, poiché, come la maggior parte delle persone, era abituata al consumo di cibi dolci: biscotti, marmellata, gelati, torte e alcune varietà di frutta innalzano l’indice glicemico, portando scompensi a livello metabolico. Più semplice, invece, la situazione per pranzo e cena, nei quali sono sempre gli alimenti salati a prevalere. 

Dieta sugar free, i risultati di alcuni personaggi noti

Dopo la Wilson, molte altre personalità più o meno note (sia uomini che donne) hanno provato a eliminare quasi completamente lo zucchero, con risultati veramente sorprendenti. Ricordiamo alcuni nomi degni di nota come la giornalista Meghna Kriplani, l’esperta in nutrizione Kerry Torrens e il film-maker Matt D’Avella. La prima ha perso 5 kg in soli 40 giorni e ha migliorato il proprio rapporto con il cibo, mentre la seconda ha riscontrato, oltre a una diminuzione di peso, anche una riduzione della voglia di dolci e un aumento dell’efficienza dell’apparato digerente. D’Avella, invece, ha ritrovato un ottimale livello di energia, alla base di un più elevato rendimento delle attività quotidiane. Altre esperienze degne di menzione sono state quelle di un ragazzo olandese, Sacha Harland, e della famiglia di Eva Schaub.

Alimentazione senza zucchero, benefici per la salute

Come abbiamo avuto modo di notare dalle testimonianze, eliminare il saccarosio per un certo periodo porta a risultati straordinari in termini di salute e di bellezza. Tra questi ricordiamo: 

• raggiungimento del peso forma
• maggiore tonicità muscolare
• minore sonnolenza
• più energie a disposizione
digestione più veloce
corpo più sano
• aumento del buonumore e della stabilità emotiva
• arresto nella continua ricerca di dolci e di junk food
• diminuzione della fame

Gli effetti si presentano fin dalla prima settimana e permangono nel lungo termine, anche in seguito a una parziale reintroduzione degli zuccheri nella dieta. 

È proprio indispensabile rimuovere del tutto gli zuccheri dall’alimentazione?

La risposta è: dipende dalla situazione di partenza. Se il soggetto è diabetico o rischia di diventarlo, allora è opportuno eliminare del tutto i cibi molto dolci e, ovviamente, farsi seguire da un medico. Quando, invece, non si hanno problemi con la glicemia, allora basta ridurre lo zucchero e seguire alcuni semplici accorgimenti: 

• non rinunciare alla frutta
• evitare le merendine confezionate
• prediligere le preparazioni con tenore di saccarosio pari o inferiore al 6%

All’ultima regola fanno eccezione cibi come la cioccolata amara, il miele e le marmellate, a condizione che i quantitativi introdotti nel proprio regime alimentare siano minimi.